Modello Comunitario

A partire da Aprile 2003 è entrato in vigore il regolamento sul cosiddetto Disegno o Modello Comunitario che, al pari del regolamento sul Marchio Comunitario, permette di proteggere con un’unica ed economicamente vantaggiosa domanda la forma del proprio prodotto in tutti i 27 Paesi aderenti all’Unione Europea, ovvero:

 

 

Sono previsti due tipi distinti di protezione:

Disegni e Modelli Comunitari non registrati

Questo tipo di protezione non richiede la presentazione di alcuna domanda ma, al pari del Diritto d’Autore, nasce automaticamente per il fatto stesso che il disegno o modello è stato concepito. Ha però durata limitata di soli 3 anni dalla data di divulgazione del prodotto.

Disegni e Modelli Comunitari registrati

La procedura di deposito va effettuata presso l’apposito ufficio di Alicante, in Spagna. Al pari di quello italiano, il Modello Comunitario ha una durata massima di 25 anni a partire dalla data di deposito, ed è soggetto al pagamento di una tassa ogni 5 anni. Può riguardare un qualsiasi numero di modelli, purché tutti appartenenti alla medesima classe della Classificazione di Locarno.

In un mondo in cui spesso il valore commerciale del prodotto è determinato in buona parte, se non completamente, dalla sua forma, con un unico deposito si può ottenere una tutela che permette di vietare la produzione, vendita e pubblicizzazione di disegni o modelli non autorizzati nell’intero territorio dell’Unione, consentendo anche di procedere con la richiesta di blocco delle importazioni all’interno della stessa.

E’ anche prevista la possibilità di depositare i propri disegni o modelli entro un anno dall’inizio della commercializzazione, cosa che offre la possibilità di valutare l’opportunità della registrazione, nonché la possibilità di differire la pubblicazione sino a 30 mesi, in modo da tenere segrete, ma ugualmente coperte da tutela, le proprie creazioni, sino al momento che si considera opportuno per la loro divulgazione.